In Cultura e comunità, Progetti attivi

Con la D.G.R. n. 1026 del 17 luglio 2018 è stato indetto il bando per la selezione dei volontari del Servizio Civile Regionale.

Spazi rigenerativi è il progetto di Servizio Civile Regionale che vede coinvolta Xena in rete con le cooperative, organizzazioni e enti pubblici del Consorzio Veneto Insieme. Le attività del progetto prendenno avvio il 3 Dicembre 2018 e avranno durata di un anno. Ti piacerebbe svolgere la tua esperienza di volontariato SCR a Xena, in ambiti come intercultura, solidarietà e formazione?

Ci si può candidare al progetto consegnando la domanda di partecipazione (composta dagli Allegati C e D del bando) al Consorzio Veneto Insieme, segnalando Xena quale sede di progetto, entro e non oltre le ore 14.00 del 17 settembre 2018. Nella sezione Bandi  è possibile reperire tutte le informazioni e la modulistica per presentare la domanda, e alla sezione Progetti le schede di sintesi con le informazioni generali, tra cui l’area di intervento, il numero di posti e le sedi disponibili.

Di seguito alcuni esempi di attività in cui il/la volontario/a potrà essere coinvolto/a presso l’associazione Xena:

– partecipazione ed organizzazione di incontri e serate socio-culturali,  manifestazioni sul territorio (feste del volontariato, festival di associazioni, p.e. di promozione dell’inclusione e dell’accoglienza, visite guidate, ecc.), cicli di film su tematiche specifiche, mostre fotografiche, conferenze, sensibilizzazione ai temi della cittadinanza e della partecipazione attiva dei cittadini, specie giovani, e sul patrimonio culturale del territorio, corsi di arte e cultura, corsi su tematiche socio-culturali ed ambientali, corsi per animatori, attività di/in rete con altre associazioni, promozione delle pari opportunità; progetti didattici; sostegno all’apprendimento delle lingue straniere e dell’italiano per stranieri; iniziative di solidarietà e cooperazione tra diverse generazioni; attività di economia circolare e di promozione della consapevolezza sull’impatto ambientale (p.e. supporto organizzativo al Free Market, mercato gratuito ed accessibile a tutti);

– attività di promozione e divulgazione delle opportunità promosse da istituzioni e organizzazioni a favore dei cittadini, in primis giovani e per una cittadinanza attiva e delle tematiche europee, durante gli incontri informativi e formativi presso diverse realtà del territorio veneto;

– organizzazione dell’esposizione delle informazioni visibili al pubblico su supporti fisici nelle associazioni e in modalità virtuale mediante l’uso dei social media.

– supporto alla redazione ed invio delle newsletter associative, divulgando informazioni che riguardino l’inclusione sociale, il contrasto alle discriminazioni, p.e. contro i discorsi d’odio online ed eventi di interesse ed in particolare le
iniziative locali promosse dalle organizzazioni promotrici del progetto;

– collaborazione alla redazione di pubblicazioni dell’associazione;
Interagirà collaborando, specie per il collegamento con le attività sul territorio, con i diversi settori organizzativi che si occupano di progetti comunitari e di mobilità, specie giovanile, sia propri sia promossi da altre istituzioni, p.e. scambi
giovanili, invio ed accoglienza dei volontari europei, invio ed accoglienza di tirocinanti transnazionali, percorsi informativi, di orientamento e formativi.
Previa valutazione dei coordinatori/responsabili, quanto elencato include la possibilità di spostamenti nel territorio regionale.

 

Le funzioni dei volontari potranno essere su più livelli, dal piano teorico e di progettazione (ideazione, elaborazione e sviluppo di proposte, partecipazione a riunioni creative, ecc.) a quello pratico, anche di attività semplici e routinarie
necessarie alla realizzazione delle attività (p.e. disbrigo pratiche burocratiche all’interno e all’esterno della sede, segreteria); i responsabili presteranno attenzione ad offrire una varietà di mansioni anche in considerazione dello
sviluppo dei giovani.

 

Il piano di lavoro prevede 4 ore di volontariato al giorno per 5/6 giorni la settimana (fino a 20 ore); può essere cambiato a seconda delle attività, ad esempio in caso di riunioni serali o di attività durante il fine settimana. Il monte ore si potrà anche distribuire diversamente, conciliando le esigenze del/la volontario/a e dell’organizzazione.
Altri giorni di vacanza e di riposo saranno concordati con ciascun/a volontario/a, mediante l’utilizzo dei permessi.
Tutte le modifiche temporanee citate verranno operate tenendo conto congiuntamente delle esigenze dei volontari e di quelle organizzative.

 

Possono inviare domanda di partecipazione giovani regolarmente residenti in Italia che non abbiano compiuto 28 anni alla data di presentazione della domanda. Per maggiori informazioni visita il link: http://venetoinsieme.it/product-detail/bando-regionale-2018/

 

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca